Visualizzazioni totali

giovedì 30 settembre 2010

Alcuni consigli e trucchi per la casa

Consigli per la casa

Come fermare l'umidità sulle pareti

Occorrente:

carta stagnola tipo domopak

colla da tappezziere (reperibile in qualsiasi ferramenta)

stucco per muri

vernice per muri

un pennello a setola morbida

una spatola per lisciatura stucco

cartavetro grana 120

Procedimento:

Pulire la superficie da trattare con una spugna o uno straccio.

Preparare la colla da tappezziere (solitamente in polvere) diluendola con acqua in una bacinella mescolando bene fino ad ottenere un composto denso e omogeneo.


Tagliare la carta stagnola di una dimensione leggermente superiore alla superficie da trattare facendo attenzione a non bucarla o stropicciarla.


Intingere il pennello nella colla da tappezziere e spennellare in piu' riprese la superficie da trattare.

Applicare la carta stagnola sul muro lisciandola con una spatola di plastica o lisciandola con il palmo dellla mano,facendo sempre attenzione a non bucarla o stropicciarla (volendo ottenere un miglior risultato applicare piu' strati di stagnola).


Spennellare succesivamente, intingendo il pennello nella colla, la superficie della stagnola appena applicata per permettere una maggiore aderenza.


Dopo un adeguato tempo di asciugatura (diverse ore) applicare, possibilmente con una spatola di plastica, lo stucco per muri in piu' riprese (con un adeguato tempo di asciugatura fra una ripresa e un altra), lisciando la superficie da trattare,tirando lo stucco con tatto e in un unico verso di stesura onde evitare bolle di rigonfiamento o strappi della carta.

Ad asciugatura totale dello stucco cartavetrare la superfice con cartavetro di grana fine per lisciare eventuali imperfezioni.

Verniciare a piacimento la superficie trattata.



Impermeabilizzare poggioli e terrazzi


Occorrente:

Stucco in polvere per piastrelle (solitamente in sacchettini da 5kg reperibili da qualsiasi fornitore di materiali edili)
Primer trasparente impermeabilizzante (prodotto specifico per impermeabilizzazioni,un pò più difficile da reperire,comunque basta girare un pochino e si può comunque trovare).
Uno straccio possibilmente che non lasci peli.
Una spugna.
Una cazzuola (acquistarla in qualsiasi fornitore edile).
Un secchio da muratore (acquistarlo in qualsiasi fornitore edile).
Una spatola in plastica morbida o un fratassino da muratore per stuccature di fughe di piastrelle (acquistarlo in qualsiasi fornitore edile).


Procedimento:

Laviamo accuratamente la superficie da trattare, meglio se utilizziamo prodotti altamente sgrassanti.

Asciughiamo completamente il pavimento e procediamo come segue:
Versiamo parte del contenuto dello stucco in polvere per piastrelle nel secchio, versiamoci dell'acqua e cominciamo a mescolare con la cazzuola il tutto,fino a raggiungere un'impasto cremoso e omogeneo.

Prendiamo il nostro fratassino o spatola in plastica e cominciamo a stendere il prodotto sul pavimento,tirandolo bene fino a riempire completamente tutte le fughe delle piastrelle,facciamo lo stesso lavoro su eventuali marmi o ardesie a soglia del terrazzo,ponendo particolare attenzione per i buchi dei piantoni delle ringhiere(particolarmente soggette ad infiltrazioni).

Tiriamo bene lo stucco aiutandoci con il fratassino,cercando di non lasciare creste poi difficili da rimuovere.

Cerchiamo di essere rapidi e soprattutto non preoccupiamoci troppo di quanto sporchiamo il pavimento.

Non appena vediamo lo stucco incominciare a scurirsi,quindi ad asciugarsi,rovesciamo il contenuto dello stucco in polvere rimanente sul pavimento.Distribuiamolo con una scopa morbida o con le mani uniformemente su tutto il terrazzo e cominciamo a frettare con la spugna il tutto.

Noterete subito che lo stucco in polvere tenderà a ripulire la piastrella e contemporaneamente a riempire ulteriormente le fughe. Non appena il pavimento é ripulito e le fughe riempite lasciamo riposare almeno ventiquattro ore.

A pavimento asciutto,versiamo il prodotto impermeabilizzante sul pavimento e stendiamolo con lo straccio fino ad ottenere una superficie liscia e lucida(un pò come stendere la cera).

Ripetiamo quest'ultimo passaggio a distanza di qualche ora, per poi farlo ogni qualvolta il pavimento ne ha bisogno(almeno ogni sei mesi).

Buon lavoro a tutti

Tratto da www.micheledile.altervista.org

Nessun commento: